Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Laboratori e testimonianze per una cultura della legalità al Maggiore

Oltre sessanta studenti dell'Istituto Ferrini - Franzosini di Verbania sono stati coinvolti, martedì 2 aprile al Centro eventi Il Maggiore di Verbania, all'atto conclusivo della rassegna "Un'arancia per tutti" promossa da NovaCoop e Libera Vco. In particolare gli studenti del Ferrini-Franzosini hanno animato i diversi stand dedicati ai temi della legalità e delle filiere etiche nel settore agro-alimentare. Protagonisti attivi e partecipi in prima persona sono stati gli oltre centocinquanta alunni provenienti dalle realtà di Cannobio, Cannero Riviera e Vogogna.

Durante la mattinata ha portato la sua testimonianza Alfio Curcio, presidente della cooperativa Beppe Montana – Libera Terra di Lentini, realtà che dal 2010 coltiva arance nei terreni confiscati alla mafia; mentre la studentessa Aurora Serao, della classe 4 Turismo B del Ferrini, ha proposto la lettura di un breve passo tratto dal libro “Un morto ogni tanto” del giornalista Paolo Borrometi, collaboratore dell’Agi e fondatore della testata di inchiesta “La Spia”, più volte minacciato e oggetto di percosse da parte della mafia.

     

Sito realizzato e gestito dall'IIS Ferrini Franzosini, basato sul modello realizzato dal gruppo di lavoro Porte Aperte sul Web. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.